Laura Giordano, atleta di casa, tenta il colpaccio alla Ventuno del Cima che ha superato i 750 iscritti; ieri sera la presentazione ufficiale all’ex Convento di San Francesco a Conegliano

05 febbraio 2015

Sono oltre 750 gli iscritti alla terza Ventuno del Cima, presentata ieri sera, mercoledì 4 febbraio, nella suggestiva cornice dell’ex Convento di San Francesco a Conegliano (TV). In una sala gremita, come nelle migliori occasioni, i presenti hanno rivissuto le emozioni della scorsa edizione nel video che ha aperto la serata. Sul palco, accanto al presentatore, lo speaker Paolo Mutton, il presidente dell’Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin, il sindaco di Conegliano, Floriano Zambon, il presidente della Fidal Treviso, Oddone Tubia e l’assessore allo sport della Provincia di Treviso, Paolo Speranzon. Tra il pubblico, tra gli altri, il presidente del comitato organizzatore della Treviso Marathon 1.2, Lodovico Giustiniani con buona parte dei “suoi” consiglieri.

“Fin dalla prima edizione abbiamo deciso di coniugare l’attività agonistica con quella ludico-motoria per far vivere a tutti, grandi e piccini, allenati e non allenati, una grande giornata d’atletica – ha affermato il presidente Piccin – quest’anno, con la Stracittadina, faremo camminare e correre tutti nel centro storico, poi fin su all’Oasi di San Chiara, per ridiscendere da Collalbrigo e passare vicino alla scuola enologica Cerletti. Sarà spettacolo dunque non solo per la Ventuno del Cima, ma anche per la camminata aperta a tutti. Invito tutti a partecipare, in particolare alunni, genitori e insegnanti delle scuole elementari, per le quali abbiamo istituito tre borse di studio. Ringrazio inoltre gli sponsor che come sempre sono al nostro fianco”.

Per leggere tutto il comunicato stampa cliccare qui: Presentazione Ventuno del Cima

da sinistra Speranzon, Tubi, Piccin e Zambon

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni